WhatsApp Plus: scaricarlo e usarlo conviene?

Certamente avrai trovato WhatsApp Plus tra le applicazioni che puoi scaricare ma vale la pena domandarsi in verità che cos’è e se conviene scaricarlo e usarlo. Il logo è identico a quello di WhatsApp con la differenza che il colore è azzurro invece che verde ma a prima vista la cosa potrebbe indurre a pensare che sia una versione aggiornata della celebre applicazione di messaggistica e chat mentre invece si caratterizza immediatamente come una cosa diversa: non si trova, infatti, su Google Play ma su Apk e se vi informate presso qualcuno che l’ha scaricata saprete che la cosa non è così immediata poiché per questa operazione esiste solo un link esterno a Google Play. Appare quantomeno strano, infatti che un’applicazione così diffusa a livello mondiale, affidabile, conosciuta e usata da oltre un miliardo di persone decida all’improvviso di cambiare il proprio simbolo, sebbene anche solo nel colore e che non sia più scaricabile direttamente da Google Play. La cosa è sospetta ancora di più se si considera che WhatsApp vanta numerosi tentativi di imitazione e questo della cosiddetta “versione Plus” sembra essere proprio una di queste.

Effettivamente in WhatsApp Plus esistono funzioni e possibilità nuove che farebbero pensare ad un potenziamento della versione comune, come la possibilità di disabilitare le chiamate oppure personalizzare la grafica della chat con sfondi accattivanti o ancora rendere nascosto il proprio accesso ad altri e altro ancora.  E’, quindi attraente scaricare questa applicazione per le diverse possibilità in più che offre ma occorre essere attenti e non lasciarsi attirare da ciò che luccica, bisogna analizzare bene ogni aspetto e soprattutto valutare se l’utilizzo di WhatsApp Plus può in qualche modo esporci a rischi.

Esistono rischi?

La “vecchia” WhatsApp che tutti conosciamo è nata nel 2009 e si è rapidamente diffusa sebbene in partenza funzionasse solo in ambiente iOS ma presto trasformata in applicazione multipiattaforma che ne ha consentito un rapida e notevole diffusione. Nel corso del tempo si è verificato che l’applicazione presentava delle criticità a livello di Privacy che hanno portato nel 2016 a risolvere il problema della sicurezza con l’introduzione del sistema di crittografia end-to-end, ovvero un sistema che consente al destinatario del messaggio di essere l’unico, insieme eventualmente ad altri utenti presenti nella conversazione, la lettura del messaggio e di eventuali allegati. Questa tecnologia introdotta è affidabile e ha consentito di incrementare notevolmente il livello di sicurezza nella privacy.

WhatsApp Plus, come abbiamo visto, non è presente in Google Play e questo già rappresenta un problema perché lo staff di Google effettua controlli sulla qualità delle applicazioni presenti sullo Store e sui suoi scopi, dando quindi all’utente non una sicurezza assoluta ma una maggiore tranquillità su questi aspetti. Questa cosa non è per WhatsApp Plus, ovviamente. Bisogna essere consapevoli che scaricare applicazioni da link diversi da Google Play espone certamente a maggiori rischi di incamerare virus e Malware che possono essere dannosi per il nostro Device e per la Privacy, inoltre per utilizzare WhatsApp Plus occorre disinstallare la versione ufficiale di WhatsApp perdendo in questo modo contatti e contenuti, per cui sarebbe necessario eseguire almeno un backup dei contatti con il rischio di perdere le tue conversazioni.

Gli aspetti migliorativi di questa Applicazione non sono tali da giustificare, infine la scelta do rinunciare ad un’applicazione seria, ben funzionante, veloce e sicura a favore di una che non ha queste caratteristiche, solo per avere una migliore grafica e una maggiore possibilità di utilizzo di emoticon e di opzioni che non sono di così grande importanza. Con questa applicazione, inoltre, non esiste il sistema End-to-end quindi il livello di sicurezza e di privacy è messo gravemente a rischio. Ti conviene scaricarla e usarla?

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *