Come dare un’educazione Danese ai bambini

Da oltre 40 anni l’Ocse dichiara il popolo danese il più felice del mondo e c’è da domandarsi da cosa deriva la felicità di questo popolo. Sappiamo bene come in Scandinavia più in generale la vita sia improntata al rispetto e all’educazione e questo parte fin dall’infanzia, attraverso un metodo educativo dei figli che li fa crescere con profondi valori umani e li fa diventare da adulti persone equilibrate e felici.

Il metodo educativo danese

La Danimarca si può definire un Paese felice, in popolo particolarmente educato e civile; questo sarebbe possibile grazie al particolare metodo educativo dei figli che sembra funzioni alla perfezione, generando bambini felici e genitori sereni.

Il segreto di tutto è la resilienza, il saper volgere in positivo anche le situazioni apparentemente negative in assoluto. I bambini resilienti crescono più felici ed equilibrati, diventando adulti sicuri e felici che, a loro volta, cresceranno nello stesso modo i loro figli.

Ma i genitori danesi cosa fanno concretamente di tanto diverso dai genitori di altri Paesi, in particolare degli italiani? Uno dei segreti è nel gioco cui viene data molta importanza in Danimarca ma non un gioco qualsiasi bensì creativo, ma andiamo per ordine.

L’importanza della Resilienza

I bambini hanno la necessità di avere i loro spazi che non sono soltanto spazi fisici ma anche e soprattutto spazi di creatività e di espressione. Trattenere o limitare i bambini non è produttivo, un eccesso di controllo e di limitazione ostacola il loro sviluppo anche intellettivo e abbassa la loro autostima e il loro grado di autonomia.

Bambini che si affrontano in una lotta fisica non vanno separati ma occorre lasciare che attraverso questa attività imparino a gestire lo stress, quanto ne sono in grado di tollerare, imparano a gestire i propri limiti e ad accettarli.

Sempre in questo modo imparano l’autocontrollo e la capacità di negoziazione, incrementando la loro abilità di socializzazione e imparando anche la resilienza.

L’esperienza dell’esplorazione all’aria aperta

Se osserviamo i cuccioli degli animali vedremo che le mamme, soprattutto, che sono quelle che gestiscono i cuccioli, lasciano che questi facciano la lotta tra loro, che scoprano l’ambiente da soli, sempre sotto l’occhio vigile della mamma, naturalmente, ma senza il suo intervento.

In questo modo i cuccioli imparano ad essere autonomi, a cacciare, a cavarsela nella loro vita, a diventare adulti capaci e autonomi.

In fondo anche l’essere umano fa parte del mondo animale, perché non dovrebbero usare tendenzialmente le stesse strategie? I Danesi portano i loro figli in mezzo alla natura, nei boschi, in spiaggia, al parco e li lasciano liberi di esplorare e giocare in quell’ambiente in piana libertà.

In questi ambienti non servono giocattoli o di giochi guidati dagli adulti: lasciarli liberi di giocare usando l’immaginazione è un forte contributo al loro corretto sviluppo fisico ed intellettivo.

Educarli all’arte

Anche in questo campo i bambini non devono essere guidati, manovrati ma lasciati liberi di dare sfogo alla loro creatività; è proprio questa che aiuta maggiormente la crescita intellettiva dei bambini. E’ scientificamente provato che un ambiente ricco di stimoli, associato al gioco, favorisce lo sviluppo della corteccia cerebrale. L’immaginazione, quindi, è uno degli ingredienti fondamentali per lo sviluppo cerebrale.

Nello stesso modo giocare da soli favorisce la creatività, l’immaginazione e l’elaborazione di ciò che comunemente gli accade intorno nella vita quotidiana.

Il valore dell’Onestà

Uno dei valori fondamentali instillati dai genitori danesi nei loro figli è quello dell’onestà. I bambini sono predisposti alle marachelle, a cattivi comportamenti. Tutto questo è normale in tutto il mondo e l’errore che spesso si fa è assumere nei confronti dei figli in queste occasioni un atteggiamento accusatorio o minaccioso.

Il risultato è di intimorire i bambini che, per paura di questi atteggiamenti, avranno paura di dire la verità assumendo un comportamento innocentemente disonesto. Se si sentono comunque al sicuro da minacce e aggressività, più facilmente diranno la verità.

Il segreto è far comprendere che non si giudicano mai le persone, non si processano, a questo sono preposti i giudici nei tribunali. Con questo comportamento il bambino assumerà comportamenti più onesti e responsabili che saranno poi anche importantissimi nell’adolescenza.

Se vuoi approfondire questo argomento, in commercio esistono libri specifici che affrontano proprio il tema dell’educazione Danese per i bambini. Perché non prendere spunti utili?

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *